Luci sull'Est informa

17/10/2014

FATIMA: perchè il 1960 per aprire la busta del Segreto? Ce lo spiega la stessa Sr. Lucia in una lettera a Pio XII

Perché la data del 1960 per poter aprire la busta contenente il Segreto? In una lettera a Papa Pio XII il 6 giugno 1958, Suor Lucia spiega così:

«Santo Padre
Con il massimo rispetto e la venerazione per la augusta persona di Sua Santità e sotto la conoscenza e la direzione di Sua Eccellenza Rev.ma il Nunzio Apostolico e il Sr. Arcivescovo Vescovo di Coimbra, vengo a esporre ciò che credo essere la volontà di Dio.

E’ a conoscenza di Vostra Santità l’esistenza del cosiddetto segreto di Fatima, racchiuso in una busta sigillata che potrà essere aperta dopo l’inizio dell’anno ‘60 Anche se non posso riferire il testo in esso contenuto, poiché il tempo è vicino, devo dire che, nell’era degli anni ‘60, il comunismo raggiungerà il punto massimo, che può essere diminuito quanto a intensità e durata, e al quale dovrà seguire il trionfo del Cuore Immacolato di Maria e il Regno di Cristo.

Per raggiungere questo fine, Dio vuole che si intensifichino tutte le opere apostoliche, e inoltre desidera che si faccia sentire nel mondo, come eco della Sua, la mia voce, esponendo ciò che era e ciò che è il messaggio di Fatima in relazione a Dio e alle anime, al tempo e all’eternità, al fine di illuminare gli spiriti sul cammino della vita cristiana che dobbiamo seguire e sugli errori dai quali dobbiamo allontanarci per non essere ingannati da false dottrine”».

Fonte: “Un caminho sob o olhar de Maria”, Ediçoes Carmelo 2013, pag. 275.

 

Di seguito il testo in lingua originale:

«Porquê a data de 1960, para poder ser aberto o envelope que continha o Segredo? Numa carta escrita ao Santo Padre Pio XII em 6 de junho de 1958, a Irmã Lúcia assim explica:

Santíssimo Padre

Com o maior respeito e veneração pela pessoa Augusta de Vossa Santidade e sob o conhecimento e direção de Sua Ex.cia Rev.ma o Sr Núncio Apostólico e o Si: Arcebispo Bispo, de Coimbra, venho expor o que julgo ser a vontade de Deus.

É do conhecimento de Vossa Santidade a existência do chamado segredo de Fátima, fechado em envelope lacrado que poderá ser aberto após o início do ano 60. Embora não possa dizer o texto aí contido, porque o tempo se aproxima, devo dizer que, na era 60, o comunismo atingirá o ponto máximo, o qual pode ser diminuído quanto à intensidade e duração, e à qual se deverá seguir o triunfo do Imaculado Coração de Maria e o Reinado de Cristo.

Para conseguir este fim, quer Deus que se intensfiíquem todos os trabalhos apostólicos, além dos quais quer que se faça ouvir no mundo, como o eco da Sua, a minha voz, expondo o que foi e o que é a Mensagem de Fátima em relação a Deus e às almas, ao tempo e à eternidade, a fim de elucidar os espíritos sobre o caminho da vida cristã que devem seguir e os erros dos quais se devem afastar; para que se não deixem enganar por falsas doutrinas.”»

leggi tutto
17/10/2014

PAKISTAN: condanna Asia Bibi: Paul Bhatti, “notizia triste ma c’è ancora speranza”

SIR 17-10-2014.- “Una notizia molto triste e dolorosa”, anche se “un po’ prevista”; “in ogni modo, io ho comunque ancora speranza, in quanto questa non è una fase definitiva: ci sono altre fasi in cui si può fare ricorso”.

Con queste parole Paul Bhatti, leader dell’Apma (All Pakistan Minorities Alliance, che da sempre si batte in difesa delle minoranze religiose) e fratello dell’ex ministro pakistano per le minoranze, Shabbaz, ucciso dagli estremisti, commenta a Radio Vaticana la sentenza di condanna a morte per Asia Bibi, la donna cristiana accusata di blasfemia e condannata in primo grado nel 2010, confermata oggi dall’Alta Corte di Lahore, in Pakistan.

Bhatti guarda ora all’appello alla Corte suprema, convinto che “questo darà una speranza e forse una soluzione al problema”, dal momento che “fino ad ora nessuno è stato condannato a morte dalla Corte per questa legge”.

Il leader dell’Apma osserva come, in Pakistan, la giustizia sia spesso “influenzata dai gruppi estremisti” ed è scettico circa una possibile azione a livello internazionale (“Penso che le mobilitazioni a livello internazionale per Asia Bibi non servano a far pressione sul governo”); piuttosto, “serve un gruppo di avvocati che possa gestire, discutere e portare alla Corte delle prove nuove, perché anche se queste due sorelle hanno testimoniato contro Asia, ci sono tanti altri punti da cui lei potrebbe essere prosciolta”.

leggi tutto
17/10/2014

VATICANO: le Statistiche della Chiesa cattolica per il 2014

Città del Vaticano – In occasione della Giornata Missionaria Mondiale, quest’anno domenica 19 ottobre, l’Agenzia Fides presenta come di consueto alcune statistiche scelte in modo da offrire un quadro panoramico della Chiesa nel mondo. Le tavole sono tratte dall’ultimo «Annuario Statistico della Chiesa» e riguardano i membri della Chiesa, le sue strutture pastorali, le attività nel campo sanitario, assistenziale ed educativo. Tra parentesi viene indicata la variazione, aumento o diminuzione rispetto all’anno precedente, secondo il confronto effettuato dall’Agenzia Fides.

Al 31 dicembre 2012 la popolazione mondiale era pari a 7.023.377.000 persone, con un aumento di 90.067.000 unità rispetto all’anno precedente. L’aumento globale riguarda anche quest’anno tutti i continenti: gli aumenti più consistenti, ancora una volta, sono in Asia e Africa , seguiti da America , Europa e Oceania .

Alla stessa data del 31 dicembre 2012 il numero dei cattolici era pari a 1. 228.621. 000 unità con un aumento complessivo di 15.030.000 persone rispetto all’anno precedente. L’aumento interessa tutti i continenti, è più deciso in America e Africa , seguite da Asia , Europa e Oceania .

La percentuale dei cattolici è lievemente diminuita, dello 0,01%, attestandosi al 17,49%. Riguardo ai continenti, si sono registrati aumenti in America e Asia , le diminuzioni riguardano Europa ed Oceania , stabile l’Africa.

Le stazioni missionarie con sacerdote residente sono complessivamente 1.847 e registrano aumenti in America , Asia ed Oceania ; diminuzioni in Africa ed Europa . Le stazioni missionarie senza sacerdote residente anche quest’anno sono diminuite, complessivamente di 658 unità, raggiungendo così il numero di 130.795. Aumentano in Africa e Asia , mentre diminuiscono in America , Europa ed Oceania .

Il numero totale dei sacerdoti nel mondo è aumentato di 895 unità rispetto all’anno precedente, raggiungendo quota 414.313. A segnare una diminuzione consistente è ancora una volta l’Europa e, in misura più lieve, l’America e l’Oceania , mentre gli aumenti si registrano in Africa e Asia .

Si conferma la tendenza alla diminuzione globale delle religiose, quest’anno ancora più consistente , che sono complessivamente 702.529. Gli aumenti sono, ancora una volta, in Africa e Asia , le diminuzioni in America , Europa e Oceania .

Il numero dei Missionari laici nel mondo è pari a 362.488 unità, con una diminuzione globale di 19.234 unità ed aumenti continentali in Asia ed Europa . Diminuzioni in Africa , America e Oceania . I Catechisti nel mondo sono aumentati complessivamente di 45.408 unità, raggiungendo quota 3.170.643. L’unico, consistente aumento, si registra in Asia , mentre le diminuzioni interessano tutti gli altri continenti: Africa , America , Europa , Oceania .

Nel campo dell’istruzione e dell’educazione, la Chiesa gestisce nel mondo 71.188 scuole materne frequentate da 6.728.670 alunni; 95.246 scuole primarie per 32.299.669 alunni; 43.783 istituti secondari per 18.869.237 alunni. Inoltre segue 2.381.337 alunni delle scuole superiori e 3.103.072 studenti universitari. Gli istituti di beneficenza e assistenza gestiti nel mondo dalla Chiesa sono complessivamente 115.352

Le Circoscrizioni ecclesiastiche dipendenti dalla Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli (Cep) all’8 ottobre 2014 sono complessivamente 1.109. La maggior parte si trova in Africa (507) e in Asia (476). Seguono America (80) ed Oceania (46). (SL) (Agenzia Fides 17/10/2014)

Link correlati :Il testo completo dello Speciale

leggi tutto
17/10/2014

SLOVACCHIA: “una candela per i bambini non nati”

(Sir Europa – Bratislava 17-10-2014) – Gli “aspetti spirituali, educativi ed economici” vengono sottolineati dal Forum per la vita (Ffl) a proposito della dodicesima edizione del progetto “Una candela per i bambini non nati”, che tradizionalmente prende avvio a ottobre fino all’inizio di novembre in tutte le parrocchie cattoliche della Slovacchia.

“Ricordiamo nella preghiera quei bambini che per una ragione o per l’altra non hanno avuto l’opportunità di nascere, preghiamo per i loro genitori e anche per coloro che sostengono e praticano l’aborto”, ha spiegato Marcela Dobesova, presidente del Ffl. I membri e i volontari di questa piattaforma visitano scuole, comunità e varie istituzioni per parlare della necessità di proteggere la vita umana e la sua dignità dal momento del concepimento.

“È un’occasione per poter parlare alla coscienza della gente alla luce delle candele accese e per commemorare i più innocenti che non possono difendersi”, ha dichiarato la coordinatrice del progetto, Ela Miskovicova, ricordando l’importanza dell’aspetto economico del progetto: “È solo grazie ai fondi raccolti con il sostegno della Conferenza episcopale che siamo in grado di portare avanti le nostre attività, facendo in modo che questioni di primaria importanza come la protezione della vita non vengano relegate in secondo piano bensì poste al centro dell’attenzione nella nostra società”.

“Il progetto culminerà il 2 novembre”. Info: www.forumzivota.sk

 

leggi tutto
Vai all'archivio delle notizie

Focus on...

Le promesse della Madonna del Rosario

Le promesse della Madonna del Rosario al Beato Alano della Rupe
(Beatus Alanus de Rupe, B. Alain de la Roche)

Le 15 Promesse della Madonna:

1) A tutti quelli che reciteranno devotamente il mio Rosario, io prometto la mia protezione speciale
e grandissime grazie.

2) Colui che persevererà nella recitazione del mio Rosario riceverà qualche grazia insigne.

3) Il Rosario sarà una difesa potentissima contro l’inferno; distruggerà i vizi, libererà dal peccato,
dissiperà le eresie.

4) Il Rosario farà fiorire le virtù e le buone opere e otterrà alle anime le più abbondanti misericordie
divine; sostituirà nei cuori l’amore di Dio all’amore del mondo, elevandoli al desiderio dei beni
celesti ed eterni. Quante anime si santificheranno con questo mezzo!

5) Colui che si affida a me con il Rosario, non perirà.

6) Colui che reciterà devotamente il mio Rosario, meditando i suoi misteri, non sarà oppresso dalla
disgrazia. Peccatore, si convertirà; giusto, crescerà in grazia e diverrà degno della vita eterna.

7) I veri devoti del mio Rosario non moriranno senza i Sacramenti della Chiesa.

8) Coloro che recitano il mio Rosario troveranno durante la loro vita e alla loro morte la luce di Dio,
la pienezza delle sue grazie e parteciperanno dei meriti dei beati.

9) Libererò molto prontamente dal purgatorio le anime devote del mio Rosario.

10) I veri figli del mio Rosario godranno di una grande gloria in cielo.

11) Quello che chiederete con il mio Rosario, lo otterrete.

12) Coloro che diffonderanno il mio Rosario saranno soccorsi da me in tutte le loro necessità.

13) Io ho ottenuto da mio Figlio che tutti i membri della Confraternita del Rosario abbiano per
fratelli durante la vita e nell’ora della morte i santi del cielo.

14) Coloro che recitano fedelmente il mio Rosario sono tutti miei figli amatissimi, fratelli e sorelle
di Gesù Cristo.

15) La devozione al mio Rosario è un grande segno di predestinazione.
(La Madonna a San Domenico e al Beato Alano)

leggi tutto

Spunti luglio 2014

Mentre in occidente noi cerchiamo il benessere e la tranquillità ad ogni costo, in altre parti del mondo dei fratelli molto più coerenti confessano Nostro Signore fino a versare il sangue…

leggi tutto

I nostri video

Guarda altri video